LOADING

Digita il termine di ricerca

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Sicilia bedda e/o incrasciata?

Sparunu i bummi
Supra a Nunziata
‘N cielu fochi di culuri
‘N terra aria bruciata
E tutti appressu o santu
‘Nda vanedda
Sicilia bedda mia
Sicilia bedda

(Franco Battiato – “Sicilia Beddda Mia”)

La sicilitudine è il lamento che il siciliano fa di sé.

(Andrea Camilleri)

Se Leonardo Sciascia diceva che “bisogna andare in Sicilia per constatare quanto è incredibile l’Italia”, lo stesso stupore deve averlo provato Selvaggia Lucarelli quando ha soggiornato nei pressi di Noto, a Ferragosto 2021.

Ecco il suo tweet sulla brutta esperienza che ha vissuto:

A questo sono seguiti tweet di sostegno e ovviamente si sono scatenati gli indignati che non hanno fatto di meglio che dare della “polentona” alla giornalista-inluencer.

Noi abbiamo cercato di analizzare un tema che ci sta a cuore lontano da preconcetti e in nome dell’equilibrio.

Ecco il nostro pensiero sull’ “affare Lucarelli”, da siciliani veri (e d’adozione):
☀️la Sicilia è bedda.
☀️la Sicilia è bedda ma imperfetta e fra le sue imperfezioni le cose che fanno più incazzare sono quelle che ha rilevato Selvaggia.
❗️E qui si può portare all’attenzione gli annosi problemi “decoro & servizi in Sicilia” in due modi:
➡️ costruttivo, dicendo “Sicilia sei bedda ma qualcosa non va: guardate il Barocco e il mare ma pure la spazzatura e i disservizi nella ristorazione, ad esempio. Svegliati! Ecco qualche idea su come fare”;
➡️ distruttivo, puntando il dito e dicendo “Sicilia sei bedda, ma visto che tutti dicono che sei bedda io non lo dico, anzi sollevo il polverone e faccio vedere che sei incrasciata peggio di Roma. E beh, se qualche turista annullerà le vacanze in Sicilia o ci andrà meno entusiasta, pazienza Tanto Mick Jagger ha appena comprato casa vicino a Portopalo!”
Selvaggia Lucarelli (profilo pubblico) ha scelto la seconda strada, che non è quella che piace più a noi.
Perché:
❗️lei è fatta così, zero mezze misure. Coerente da questo punto di vista, è innegabile;
❗️avrà avuto i suoi buoni motivi “editoriali” per attaccare la Sicilia (Selvaggia gravita in una certa sfera politica, che è quella a cui viene sempre rinfacciato il degrado di Roma per esempio. Area notoriamente giustizialista, poco incline alle soluzioni di dialogo ma piuttosto ai giudizi lapidari).
❗️alla fine ha fatto parlare della cosa anche noi utenti comuni dei social (siamo qui a parlarne, infatti).
❗️anche se non ci è piaciuto il “come”, il “cosa” ha rilevato è vero.
👏🏻 E se grazie al suo potere mediatico cambierà finalmente qualcosa in Sicilia su decoro e servizi, diremo per sempre grazie a Selvaggia, come abbiamo fatto ogni giorno per la sua campagna pro vax🤞🏻
Dubitarne però è umano, mica solo per Selvaggia, soprattutto per la storia della nostra amata terra. E poi adoriamo le voci fuori dal coro, sempre che non si trasformino in bastian contrari. Oltre che a smuovere qualcosa nella terra del moviti fermu, speriamo che Selvaggia possa innamorarsi della Sicilia come già fece Paolo Borsellino:
“Palermo non mi piaceva, per questo ho imparato ad amarla. Perché il vero amore consiste nell’amare ciò che non ci piace per poterlo cambiare.”

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Newsletter

Vuoi essere aggiornato sulle ultime novità dalla mia libreria?

Iscriviti alla newsletter! Ne riceverai un paio al mese ;)

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi