LOADING

Digita il termine di ricerca

In viaggio con le sorelle Brontë

Ogni anno cerco di dedicare il mio tempo da lettrice anche ai classici e, per il 2024, la scelta è ricaduta sulle sorelle Brontë delle quali non ho letto tutti i romanzi, mentre quelli letti, diversi anni fa, necessitano di una rilettura e di una nuova riflessione.

A suo tempo, per esempio, non amai “Cime tempestose” di Emily, facendo sollevare quasi un polverone tra il popolo dei book blogger di Instagram:-)

Jane Eyre di Charlotte l’ho letto tre volte, mentre non conoscevo affatto il suo “Il professore”. Di Anne, qualche anno fa, lessi Agnes Grey, e adesso voglio scoprire assolutamente il suo “La signora di Wildfell Hall”.

Fino a giugno, quindi, le mie serate “classiche” saranno dedicate alle tre sorelle dello Yorkshire (Inghilterra) e alla scoperta delle loro vite.

Ho deciso di leggere non solo i loro capolavori, ma anche le biografie. Ho letto “Tutto questo fuoco” di Ángeles Caso (Marcos y Marcos) e le “Lettere di Charlotte, Emily e Anne Brontë” (SE), che mi hanno permesso di immergermi totalmente nel loro mondo, nelle loro giornate fatte di cose semplici, in una casa e in un luogo isolati dai grandi centri abitati e dalle importanti città. Un contesto che non ha limitato la loro fantasia e soprattutto l’esplosione delle loro passioni.

Non è stata di certo una vita felice quelle delle tre sorelle, private della madre già da piccolissime e delle due sorelle maggiori (erano in tutto 5 sorelle e un fratello, anche quest’ultimo perso malamente, quando ormai erano adulte). In una vita di stenti, ristrettezze economiche, di pochi agi (la loro lotta riguardava soprattutto quella contro il freddo e i malanni), Charlotte, Emily ed Anne hanno trovato forza ed energia affidandosi alle loro penne e alla lettura.

Dopo aver scoperto i tanti particolari della loro vita (sapevo già che inizialmente furono costrette a pubblicare con nomi da uomini, per essere prese in considerazione da editori e critici), penso sia stata una vera fortuna che Charlotte sia riuscita a sopravvivere ancora qualche anno dopo Emily ed Anne, strappate anch’esse al mondo dalla tisi, per completare il sogno delle loro pubblicazioni e offrendo giusta memoria alle due sorelle scomparse prematuramente.

Il destino della famiglia Brontë, però, non poteva andare diversamente nemmeno per Charlotte: anche lei ha lasciato presto questa vita, riuscendo, anche se per poco, a godere delle gioie dell’amore  e del matrimonio, che espresse così in una delle tante lettere alla cara amica Ellen:

La mia vita è davvero cambiata; sembra così strano essere sempre ricercata, costantemente chiamata: comunque, è una cosa meravigliosa…Per ciò che riguarda la mia esperienza matrimoniale. devo dire che tende a farmi uscire da me stessa….

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

  +  23  =  30

Newsletter

Vuoi essere aggiornato sulle ultime novità dalla mia libreria?

Iscriviti alla newsletter! Ne riceverai un paio al mese ;)