LOADING

Digita il termine di ricerca

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Gialli che passione: i miei commissari sono soprattutto italiani

Non ho mai nascosto la mia passione per i libri che adoro leggere di più: i gialli. Ho la libreria (e il Kindle) invasa di romanzi e tomi di autori, padri di personaggi che, in certi momenti, sembrano reali, esistenti, persone a me care tanto che quando finisco un libro, mi prende una gran nostalgia…

Per fortuna gran parte dei libri che leggo non “finiscono” e le indagini e la vita del commissario di turno vanno avanti finché l’autore riesce a starci dietro.
Un po’ come Montalbano, no?

Ovviamente molti di questi scrittori si sono ispirati a Camilleri ma anche ad altri autori, come gli svedesi Maj Sjöwall e Per Wahhlöö che negli anni ’70 hanno dato inizio alla saga del commissario Martin Beck. Inutile dire che i 10 gialli scritti dalla coppia, li ho divorati tutti!

MA…

…i miei commissari/personaggi preferiti sono altri.

 E sono nati dalla mente di scrittori italiani:

– Il Commissario Rocco Schiavone di Antonio Manzini.
– Il Commissario Ricciardi di Maurizio De Giovanni.
– Il Commissario Luciani di Claudio Paglieri.
– Il Commissario Bordelli di Marco Vichi.

Uomini con una personalità importante, mai banale, invischiati in indagini che non sempre finiscono bene, ambientate in zone d’Italia che vanno da Aosta alla Liguria, da Firenze a Napoli.
È proprio questo che adoro, e cioè il fatto che attraverso tali personaggi si respira l’Italia, vivendo storie e abitudini legati ai luoghi e, nel caso del Commissario Ricciardi per esempio, una Napoli degli anni 30/40 ai tempi del fascismo.

Indimenticabile il racconto dell’alluvione di Firenze del ’66 di Marco Vichi che, infatti, ambienta le storie del suo Commissario in quegli anni. Splendida la descrizione della Firenze di una volta, le strade e le usanze dei cittadini in quel periodo, luoghi che oggi si chiamano “posti del Commissario Bordelli“.

Per non parlare del freddo di Aosta capace di entrare dentro le ossa, da come descritto e vissuto dal Commissario romano di Antonio Manzini, spedito lì per questioni un po’ losche. E proprio Camilleri, in uno dei suoi ultimi romanzi (L’altro capo del filo), cita Rocco Schiavone!

Il Commissario Luciani di Paglieri è il più delicato, il più educato, il più giusto. Nobile nell’animo ma anche di famiglia, sebbene non gli importi nulla della ricchezza perché per lui ciò che conta di più è svolgere bene il suo lavoro. Ma colpo di scena nell’ultimo romanzo uscito da poco (Delitto e rovescio)…non fa più il Commissario e ha deciso di cambiare vita trasferendosi a Barcellona.

Il Commissario Ricciardi di De Giovanni è “complicato“. Si porta dietro un destino ereditato dalla madre: lui vede gli spiriti dei morti, prima che lascino la terra, sente il loro ultimo pensiero prima di morire. Quale migliore opportunità per un Commissario che deve indagare? Eh no! Questo però non lo aiuta affatto, semmai gli complica la vita e i rapporti con le persone. Ama una donna, la guarda dalla finestra ogni giorno, ma ha paura di farla entrare in questo suo mondo fatto di spiriti e tormenti. Ma…nell’ultimo libro (Rondini d’inverno, anche questo finito di leggere da poco), ci sarà uno splendido colpo di scena. Aspetto ovviamente il seguito!

Mitico Rocco Schiavone di Antonio Manzini! E se avete visto la fiction sulla rai, avete capito che tipo è! Lo adoro. Inoltre è stato rappresentato benissimo. È proprio così!

Non sono in elenco, ma ci tengo a segnalarli:

– il Commissario Gigi Bertè di Emilio Martini. Anche lui è un personaggio particolare, geniale, milanese (e per metà calabrese) trasferito in Liguria per qualche vicenda poco chiara. Inoltre si vocifera che Gigi Bertè sia davvero un Commissario italiano, grande amico dell’autore che ovviamente non si chiama davvero Emilio Martini.
Affascinante!
– la serie di Carlo Monterossi, scritta da Alessandro Robecchi: Dove sei stanotte, Di rabbia e di vento, Torto marcio, Follia maggiore, I tempi nuovi.

Siccome per me è fondamentale seguire la lista dei romanzi da leggere in ordine cronologico, ecco di seguito l’elenco per ogni autore, dal primo all’ultimo pubblicato.

Mi raccomando: andare con ordine.

I gialli di di Antonio Manzini – Commissartio Rocco Schiavone:
– Pista nera
– La costola di Adamo
– Non è stagione
– Era di maggio
– Cinque indagini romane per Rocco Schiavone
– 7-7-2007
– Pulvis et umbra
– Fate il vostro gioco

I gialli di Maurizio De Giovanni – Commissario Ricciardi
– Il senso del dolore. L’inverno del commissario Ricciardi
– La condanna del sangue. La primavera del commissario Ricciardi
– Il posto di ognuno. L’estate del commissario Ricciardi
– Il giorno dei morti. L’autunno del commissario Ricciardi
– Per mano mia. Il Natale del commissario Ricciardi
– Vipera. Nessuna resurrezione per il commissario Ricciardi
– In fondo al tuo cuore. Inferno per il commissario Ricciardi
– Anime di vetro. Falene per il commissario Ricciardi
– Serenata senza nome. Notturno per il commissario Ricciardi
– Rondini d’inverno. Sipario per il commissario Ricciardi
– Il purgatorio dell’angelo. Confessioni per il commissario Ricciardi
– Il pianto dell’alba. Ultima ombra per il commissario Ricciardi (

I gialli di Claudio Paglieri – Commissario Luciani
– Domenica nera
– Il vicolo delle cause perse
– La cacciatrice di teste
– L’enigma di Leonardo
– L’ultima cena del Commissario Luciani
– Estate in giallo per il commissario Luciani
– Delitto e rovescio

I gialli di Marco Vichi – Commissario Bordelli
– Il commissario Bordelli
– Una brutta faccenda
– Il nuovo venuto
– Morte a Firenze
– La forza del destino
– Fantasmi del passato
– Nel più bel sogno

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Newsletter

Vuoi essere aggiornato sulle ultime novità dalla mia libreria?

Iscriviti alla newsletter! Ne riceverai un paio al mese ;)

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi