LOADING

Digita il termine di ricerca

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Tags:

AFK: la solitudine degli adolescenti, la forza dell’amore

Un libro adatto ai ragazzini un po’ più grandi di mia figlia, direi dai 12/13 anni in su, ma io e Lucia ci siamo imbarcate insieme nella lettura e, se anche strada facendo mi sono resa conto che non era ancora adatto alla mia piccola lettrice, abbiamo continuato fino alla fine, perché mia figlia era ormai troppo curiosa di conoscere i risvolti dei protagonisti.

Ho dovuto quindi spiegare molti passaggi e soprattutto omettere le tante parolacce presenti nel testo (anche se mia figlia le leggeva e rideva sotto i baffi quando cambiavo le parole).

Credo che Alice Keller, grande scrittrice per bambini e ragazzi, abbia usato appositamente un determinato linguaggio per instaurare una linea di comunicazione precisa con i giovani lettori e i loro tormenti adolescenziali.

Gio ed Emilia, fratello e sorella, trovano proprio nel loro legame di sangue la forza per reagire e uscire dal loro guscio fatto di paure.

Gio è un ragazzino autistico e nessuna cura o visita dagli psicologi e dottori vari sono state mai capaci di comprenderlo e guarirlo, più della sorella a cui è bastata una scelta impulsiva ma profondamente sentita per scuotere la sua vita e dargli un nuovo significato.

Alla fine della lettura mia figlia è rimasta zitta, mi ha confidato che non sapeva se le fosse piaciuto. Le ho spiegato: “magari oggi questa storia non ti piace, ma tra qualche anno quando la capirai meglio, sono certa che troverai tanti bei messaggi, in particolare l’amore dei fratelli che supera ogni cosa”.

L’ho apprezzato molto, anche perché ogni tanto mi piace immergermi nelle inquietudini degli adolescenti e rivivere i conflitti con i genitori, le ansie, le paure, le ripicche, l’egoismo tipico dell’età in cui si crede di essere già grandi e invece ancora si ha tanto bisogno dei genitori.

Grazie Camelozampa per le proposte sempre interessanti e le riflessioni che inducono le vostre letture.

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi