LOADING

Digita il termine di ricerca

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Tags:

Miss Austen di Gill Hornby: alla scoperta della vita di Jane

È il primo libro che leggo sulla vita di Jane Austen ed è arrivato al momento giusto. Ho fatto la conoscenza con questa autrice soltanto qualche mese fa, leggendo Orgoglio e pregiudizio e poi Emma, romanzi che, dopo un primo momento di panico (non avevo assolutamente idea del mondo di Jane!), ho apprezzato immergendomi totalmente nell’epoca dell’autrice che, dopo la lettura di Miss Austen, ho capito ancora di più.

Miss Austen di Gill Hornby non ha come protagonista Jane bensì la sorella maggiore Cassandra. Miss Austen è lei.
Attraverso il rapporto tra le due sorelle e una serie di lettere (corrispondenze che molto probabilmente le due donne hanno avuto con persone della loro cerchia famigliare – l’autrice stessa sottolinea che si tratta di lettere immaginate), si accede al mondo degli Austen e di altre famiglie gravitanti intorno a loro, i Fowle e i Lloyd.

L’impostazione per salti temporali, che come sapete adoro, permette di scoprire l’intera vita vissuta dalle suddette famiglie, gli intrecci, le aspirazioni, le abitudini, i pensieri, le difficoltà, le prospettive di vita. Una vita che veniva vissuta, come si scopre anche attraverso i romanzi della stessa Jane, con l’obiettivo di trovare un buon partito e una rendita per la vita.

La mamma Austen, narrata attraverso il libro di Gill Hornby, è molto simile alla mamma Bennet di Orgoglio e pregiudizio, come anche certi pensieri delle donne e della stessa Jane che troviamo nelle sue lettere o nei dialoghi con la sorella Cassandra ma che caratterizzano alcuni personaggi dei suoi libri. Elizabeth Bennet in particolare.

La numerosa famiglia Austen ha goduto della presenza di due donne (Cassandra e Jane) molto unite e dedite l’una all’altra. Io che conoscevo Jane solo attraverso gli appena due romanzi letti, non immaginavo fosse una donna così come viene presentata, e cioè una donna volitiva ma allo stesso tempo fragile, soggetta a sbalzi d’umore costanti, poco partecipe alla vita sociale.
Una donna intelligentissima e geniale che però dava il meglio di sé quando chiusa in una stanza a scrivere romanzi.

La conosciamo pian piano attraverso i racconti e le lettere che Cassandra trova e nasconde per non infangare la memoria della sorella ormai morta. Il rapporto tra Cassandra e Jane è di una commozione unica, un amore tra anime, un’unione indissolubile.

Dice Jane a Cassandra:

“La maggior parte delle sorelle? È così che ci consideri? Avevo presunto, errando, di essere una sorella al di sopra della media”.

Chissà perché Jane non si è mai innamorata!? Anche se ho letto di un probabile amore (durato molto poco) per Tom Lefroy. A tratti ci ho visto Emma quando dice: Le gentildonne felici e nubili dispensano gioia e serenità universali”, criticando il carattere irritante di certe spose!

Cassandra ci ha provato, ha dedicato tutta la sua vita a un amore che purtroppo alla fine non si è potuto concretizzare (non voglio svelarvi nulla ma vi basti sapere che lei la volontà ce l’aveva messa tutta!), a differenza di Jane a cui la possibilità di un amore è balenata solo nei suoi scritti, nei meravigliosi libri che ci ha lasciato.

L’amore tra le due sorelle è stato davvero qualcosa di quasi soprannaturale, la parte dell’una è stata la parte dell’altra. Struggenti le parole e i pensieri delle due donne quando scoprono di poter essere divise, non da un uomo, ma dalla malattia incombente che ha colpito Jane.

“Jane era stata il sole della sua vita, la persona che avevaa indorato ogni piacere e lenito ogni afflizione. L’una non aveva mai celato alcun pensiero all’altra”.

“…e mentre l’estremo saluto si appressa, sono egoisticamente grata che non sia mio destino di sopravviverle. Come potrei? Quale sorta di vita sarebbe, se non avessi lei accanto?”.

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Newsletter

Vuoi essere aggiornato sulle ultime novità dalla mia libreria?

Iscriviti alla newsletter! Ne riceverai un paio al mese ;)

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Informativa Estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi